I have the simplest tastes. I am always satisfied with the best

 

 Oscar Wilde 

I contributi condivisi vogliono sensibilizzare il cittadino su temi e pratiche di salvaguardia ambientale applicabili nelle attività costruttive, lavorative e produttive di tutti i giorni, quali recupero edilizioefficienza energeticaedilizia sostenibileenergia da fonti rinnovabiliigiene urbana.

Commenta gli articoli e condividi le tue opinioni e conoscenze.

Contattaci per approfondire uno specifico argomento.

Sezioni del blog

 

Blog - Architettura e Recupero Edilizio

Ristrutturazioni - 4) la progettazione

La progettazione

Una volta ottenuta l’approvazione formale della soluzione scelta da parte del cliente, ossia della progettazione post operam scelta, si può iniziare la preparazione della documentazione completa. Partendo dal presupposto che è più semplice rifare un disegno che demolire e ricostruire un tramezzo, la raccomandazione è di approfondire i temi sulla realizzazione delle opere attraverso la loro esplicitazione grafica dei dettagli.

La normativa, per le opere pubbliche definisce tre livelli di progettazione: 1) progettazione preliminare, 2) progettazione definitiva, 3) progettazione esecutiva. Ogni gradino in più di progettazione costituisce una definizione più specifica del progetto e riduce la disponibilità di cambiamento dell’idea progettuale.

A conclusione dei lavori si esegue una quarta stesura della documentazione grafica. In gran parte sono elaborati che coincidono con i disegni della progettazione esecutiva. Riporta in dettaglio l’opera così come è stata costruita con le minime variazioni e modifiche avvenute durante l’esecuzione, ed è denominata “As build” (appunto “Come costruito”).

Nel caso del privato, per opere di non estrema complessità, la progettazione di solito si limita a una prima versione di progettazione preliminare, con elaborazioni di massima e a un secondo livello di progettazione, quella definitiva. Normalmente si utilizzano gli elaborati della progettazione definitiva per le pratiche amministrative. La cantierabilità dell’opera è raggiunta con le preparazione dei alcuni elaborati di dettaglio che esemplificano gli interventi più complessi. Nel privato non sempre si raggiunge il livello di progettazione esecutiva. Noi suggeriamo il contrario. Anche le commesse più semplici, se non analizzata in profondità preventivamente, possono comportare sforamenti di budget e di tempi. Si suggerisce la stesura di elaborati “as build”, subito dopo il completamento dell’opera, a memoria fresca, per opportune future manutenzioni e indagini.

Dopo aver raggiunto la versione di progetto esecutivo è consigliabile farsi vidimare con firma sottoscritta dal cliente stesso l’elaborato, con l’indicazione della data, indicando con precisione la versione di elaborazione nel cartiglio (pagina di intestazione del disegno). Il documento sarà redatto in triplice copia, una per il cliente, una per la ditta esecutrice – da tenere in cantiere - e una per l’archiviazione dello studio di progettazione. Questo vale prima dell’inizio dei lavori e in corso d’opera, nel caso di varianti richieste o sorte durante il corso dei lavori. Nell’ambito di disegni tecnici, basterà una doppia copia: una per la ditta e una per il progettista, sempre controfirmate da entrambe le parti. Il cliente, a fine lavori, se vorrà, potrà averne una copia.

Qui di seguito un’esemplificazione dei principali elaborati normalmente utilizzati per la riqualificazione completa di un appartamento standard, nei quali dovranno essere stabilite le prescrizioni tecniche e redatti gli elaborati grafici per i seguenti temi:

  1. La progettazione architettonica,
  2. La progettazione impianti,
  3. La progettazione dell’efficienza,
  4. La documentazione per la gara.
La Niross è lieta di offrire competenze, esperienza e supporto per la progettazione, l’adempimento delle procedure amministrative e la successiva realizzazione. Per una valutazione preliminare gratuita, contattare: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   

 

Passa al suggerimento n. 1 
Passa al suggerimento n. 2 
Passa al suggerimento n. 3
Passa al suggerimento n. 5

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna