I have the simplest tastes. I am always satisfied with the best

 

 Oscar Wilde 

Ecoblog

La raccolta di rifiuti nella smartcity

La raccolta di rifiuti nella Smart City  

L’idea di Smart City coinvolge un po’ tutti i settori dell’economia umana. E’ il grande progetto in cui tutte le più grandi multinazionali e i governi più saggi sono oggi impegnati. Un settore che, secondo Cisco, potrebbe espandersi fino a valere 408 miliardi di dollari nel 2020 e connettere almeno 40 miliardi di dispositivi. Questo grande obiettivo, a volta anche un po’ miraggio, ha a che fare con tutti i settori dell’economia umana e per questo anche con il settore del Waste management.



Le applicazioni dell’internet delle cose (Internet of things), permette ai servizi di raccolta di pensare a loro stessi con una filosofia d’intervento completamente rinnovata. Ovvero lo sviluppo degli usi della rete con la possibilità che gli oggetti hanno di rendersi riconoscibili e “intelligenti” grazie al fatto di poter comunicare dati su sé medesimi e accedere a informazioni aggregate da parte di altri, permettono il progettista di individuare una strategia operativa che ponga proprio nella costante interazione  tra Ente – Utenti – Operatori – “Oggetti/rifiuto” il nucleo fondante dell’architettura progettuale.

Il progetto per i servizi di raccolta, trasporto di igiene urbana e del verde nella città del domani è costruito perseguendo questi indirizzi:

  • annullamento dei tempi di trasmissione delle informazioni;
  • tracciamento onnisciente dell’oggetto/rifiuto,
  • rielaborazione continua delle variazioni operative,
  • miglioramento e aggiustamento tramite azioni correttive continuative rispetto allo scostamento dei dati contestuali;
  • ottimizzazione delle risorse impiegate.

 

 

Va da sé che il raggiungimento di questi obiettivi operativi consegue l’ottenimento di notevoli migliorie nella gestione dei servizi di rifiuti urbani della collettività. La comunità grazie all’implementazione del nuovo sistema potrà perseguire:

 

  • nuove consapevolezze ambientale dei cittadini,
  • miglioramento del servizio,
  • ottimizzazione degli investimenti pubblici per la città,
  • maggior coesione tra amministrazione e cittadino.